La nostra storia


Dall'amore per la campagna e per la natura e dalla volontà di contribuire ad introdurre nel nostro territorio una concezione di cibo fedele alla tradizione dei nostri nonni, ma al passo con i tempi per il rispetto della natura, nel 2014 nasce un'idea; quella di riportare alla luce un ecotipo di mais di cui pochi conoscevano il nome e la cui produzione era cosi limitata che l'avrebbe indubbiamente portato all'estinzione.

 

Dai circa 50 semi recuperati sono seguiti anni di studio per selezionare e purificare la razza, riproponendola all'essenza delle sue origini.

Da quest'idea nel 2017 nasce Ostenga Organics: Ostenga, l'antica varietà di mais bianco alla base di tutti i nostri prodotti; organics, la volontà di produrre alimenti non OGM, che non subiscono  trattamenti chimici durante la produzione, ma che sono il frutto di un lavoro ideato per stare a contatto con la natura.

Le spighe di questa varietà di mais autoctono in via d'estinzione vengono essiccate al sole per 70 giorni, per mantenere intatta la consistenza vitrea del cereale.
Al mulino a pietra spetta la macinatura a freddo del seme, ricavandone così una farina che, rispetto alle farine raffinate normalmente in commercio, ha una maggiore frazione di crusca, fonte di fibra, e di germe di mais, fonte di acidi grassi, vitamine di tipo B e sali minerali.